Nessun titolo possibile 

Saresti stato il bimbo più fortunato.Perché amore mio?

Perché mio lo sei stato dal primo istante, ma perché avresti avuto un papà fuori dal comune.

Sono triste perché mi manchi. Mi mancavi prima. Figurati adesso. Che t’avevamo immaginato, dato un nome, sentito dentro.

Qualunque sia il motivo per cui hai scelto di fermarti e non restare con me, con noi, io lo capirò.

Non ora, non oggi, ma lo capiró.

Forse avevi ancora qualcosa da fare, un gioco da finire, un vestitino da prendere e portare con te.

Non sono arrabbiata. No.

Solo, amore mio, mi spiace aver visto le lacrime sul viso di papà.

Ti sei composto tra quelle che erano rotolate giù per gioia, e sfaldato in quelle pesanti e dolorose di ieri sera.

Torna per lui. Per l’amore che mi ha regalato e perché, credimi, non potresti avere un papà migliore.

Ti aspetto già.

È tutto più pronto di prima.

Era una prova tecnica, vero? Volevi vedere se eravamo pronti.

Che dici, amore?.

Torna. C’è posto. Il tuo posto.
Mamma, ma, sopratutto, papà 

E questo è il racconto agrodolce dei miei ultimi mesi. 

Ho trovato l’amore. Cammina al mio fianco, ma al momento piuttosto mi sorregge, perché il percorso è duro. So che tante e tanti ci sono passati, ma purtroppo questo non allontana, nè abbassa la soglia del dolore.

Ho pensato a lungo se condividere con voi questo spaccato della mia vita. Poi ho compreso che lo meritate, perché nessun silenzio deve restare mai senza causa.

Per noi era già il nostro bambino. Tre mesi di luce e gioia. Sperando che torni presto, vi affido il suo ricordo.

Annunci

37 pensieri su “Nessun titolo possibile 

  1. Il tuo piccolo ritornerà , stanne certa, è solo questione di qualche tempo, non subito, deve ancora trovare chi lo sostituirà e lasciare che il vostro dolore si plachi.
    Sei una ragazza forte e dolcissima, un esempio da seguire perché stai affrontando questo periodo con coraggio , senza piangerti addosso.
    Meriti tutto il bene del mondo.
    Ti abbraccio forte.
    Lauraluna

    Liked by 1 persona

  2. È sorprendente l’amore che ti avvolge e che diffondi. Verso il tuo compagno, verso la cosa che ha fatto parte delle tue cellule, verso ( quindi ) la vita e verso gli eventi che talvolta solcano brutalmente l’animo.
    Zazzy… sei piena d’amore, il tuo compagno e le vostre creature che arriveranno te ne saranno sempre grati.
    Hai ragione, forse non era il suo momento. Ma quel momento arriverà, ne sono certo.
    Un sorriso e un abbraccio

    Liked by 1 persona

    • A te. Non so davvero se il mio amore possa bastare, ma è l’unica cosa che ho da offrire. Spero che un giorno sia sufficiente per farlo/a restare. L’ho amato/a. Più di quanto io stessa credessi possibile. Ed è una assenza che si farà sentire sempre. Un caro,’carissimo saluto.

      Mi piace

  3. forse nessun titolo era possibile
    sicuramente nessuna parola potrà lenire il dolore
    alla fine le frasi di circostanza
    lasciano il tempo che trovano …
    il tempo può essere un buon farmaco (ve lo auguro)
    ma una cosa volevo dirti:
    parli sempre di lui ma non ne fai mai il nome,
    non so se lo avevate già deciso ma se così fosse
    pronunciatelo, spesso, parlate con lui …
    lo renderà meno “impersonale” e forse vi aiuterà …

    comunque auguri di ogni bene … 🙂

    Liked by 1 persona

    • Era un piccolo gioco tra me e il papà. Non voler sapere il sesso, scegliere il nome, ma non darglielo, per scoprire, nell’attimo stesso del suo palesarsi, quale dono ci avesse riservato la natura. La speranza è che si sia solo preso del tempo, per questo non dico il suo nome, o i suoi nomi, che pure c’erano. Per provare ad ingannare questa sensazione di disfatta, in attesa di un suo ritorno. Il tempo un buon farmaco. Forse. Come con ogni cosa, anche se adesso il dolore è grande. Grazie infinite. Sapevo che non lo avrei affidato invano.

      Liked by 2 people

  4. Carissima Nazaria, mi hai fatto tanto commuovere. Si diventa mamme dal primo momento in cui in bagno la seconda linea del test si colora di violetto. Era una prova tecnica,hai detto bene. A volte il Cielo conosce e sa e fa meglio di noi e per il nostro meglio. Io credo che quel bambino, proprio lo stesso, tornera’ da voi. Ti penso con affetto.

    Liked by 1 persona

  5. Ogni giorno nel lavoro che svolgo incontro tante “Nazarie” che cercano il loro bimbo scappato e continuo a dir loro una frase che sembra brutale, ma che alla fine porta loro il sorriso, dico loro che è solo selezione naturale e che forse è meglio così che non lottare tutta la vita dinanzi al dolore fisico che una persona debole potrebbe portare con sé. Sembra cattivo, ma ti assicuro che alla fine convengono che il mio non è un ragionamento sbagliato e le aiuta a staccare la mente dal cuore e, dopo qualche mese, ritornano felici con un bimbo nuovo pronto e che non ha alcuna intenzione di scappare!
    Ti abbraccio!

    Liked by 1 persona

    • Quale è il tuo lavoro? (Se posso)
      Io cerco ovunque il mio bimbo scappato, vero, e non sai quanto sia calzante questa tua descrizione, che m’ha fatto scendere tante lacrime. Io non riesco a trovare la fiducia nel credere che succederà ancora. È quello che mi sfianca.

      Liked by 1 persona

      • Tra le varie mansioni che svolgo in una pubblica amministrazione c’è anche quella di tutelare le lavoratrici madri e le situazioni che mi trovo davanti sono le più disparate (e disperate): allo stato attuale seguo più le problematiche legate all’ambiente di lavoro se incompatibile con la gravidanza ed il puerperio, tuttavia in precedenza seguivo anche quelle legate allo stato di salute delle stesse e quindi i bimbi scappati erano tanti, molti più di quelli che avrei pensato… ho parlato con donne in lacrime e sfiduciate ma ho abbracciato più bambini ritornati di quelli scappati. Credici.

        Liked by 1 persona

  6. Lo so che mi hai cercato nei giorni scorsi, ti ho visto, ma non ce l’ho fatta … Sono qui, adesso, appena posso, arrivo, ci sono. Che avevi trovato l’amore l’avevo capito, e non sai come io sia felice per te! Per il tuo bimbo che ha deciso di non restare, ti racconto una cosa … Qualche anno fa ho accompagnato un’amica ostetrica ad un convegno … diciamo che mi sono fatta passare anch’io per un’ostetrica per poter entrare, era una grande Casa Farmaceutica, c’erano camerieri con tanto di guanti al coffee-breack, non avrei potuto dire che non c’entravo nulla, e, dunque, se ostetrica volevano che fossi … il convegno era sui parti gemellari, ed è stato davvero interessante, per la verità, ho imparato un sacco di cose, ma una mi è rimasta molto impressa: quando nella gravidanza interviene un aborto spontaneo è quasi sempre dovuto al fatto che c’è una anomalia nel feto, e per selezione naturale viene “espulso”. Quando non succede, nasce un bimbo malato, o con qualche malformazione.Ti sembrerà duro e freddo, magari, questo discorso, ma io penso, invece, che la natura sia perfetta e che tenda a produrre “frutti” altrettanto perfetti! Quindi, hai ragione, questa era una “prova tecnica” e quando sarà il momento, arriverà il tuo bambino “perfetto”, come la natura vuole. Devi essere grata al tuo bimbo partito per il suo viaggio, perché ha voluto risparmiarti un dolore più grande, e prepararti alla gioia del suo “perfetto” ritorno. Quanto amore c’è in ogni cosa della natura!, bisogna saperlo cogliere, cercando di accettare delle regole che ci possono sembrare crudeli e incomprensibili, ma che hanno, invece, una ragione d’essere … vuoi che io non lo sappia?, mi hanno anche dato un attestato di partecipazione a quel Convegno … vivi il tuo dolore, cara, non c’è altro modo per elaborarlo e superarlo che viverlo completamente, ma stai certa che la gioia ritornerà, che la vita ti porterà la realizzazione dei tuoi sogni e desideri, che l’amore tuo e del tuo compagno avrà presto il suo frutto più dolce, ci sono esperienze che rafforzano e consolidano ancora di più l’amore tra due persone. Ti stringo forte, forte, per trasmetterti tutta la mia fiducia, io ci credo, devi crederci anche tu. ❤ ❤ ❤

    Liked by 1 persona

    • Sai, ho letto a lungo e più volte le tue parole. Il suo perfetto ritorno. La pensi come il mio compagno. Per lui si è preso solo un po’ di tempo. Io vorrei, invece, già stringerlo forte forte, perché m’ha lasciato un vuoto enorme. Spero non rimanga così per sempre. È stato meraviglioso. Anche solo per pochissimo, vero, ma essere mamma è stato meraviglioso. Ed essere mamma con un papà così, lo è stato ancora di più. Ti abbraccio forte

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...