Il mio tempo sospeso

76F524FA-B823-4FE6-856D-F25C7CBA667B.jpeg

Sono mancata.

Tanto tempo.

Vi ho seguito. Ho letto poco. Ho scritto ancora meno.

Ho concentrato tutta me stessa, tutti i miei respiri, tutti i miei sogni su questo.

Meritavate la condivisione. Meritavo di dirvelo.

È arrivata Giulia. In totale controtendenza all’assurda convinzione di aspettare un maschio (e dire che non abbiamo voluto sapere il sesso), dettata dalla saccente vox populi (leggi vecchiette invadenti che leggevano la prole maschile nella conformazione della pancia), il 13.10.17, alle 23.12, dopo un travaglio indotto ed inutile di 36 ore e dopo aver implorato il cesareo, il mio mondo si è colorato di rosa.

Un rosa che ha in se lo stesso colore di una nuova alba. Un’alba avventurosa.

E che avventura.

Nazaria è diventata mamma.

Finalemnte il mio cuore è stato doppiato e ne ha prodotto un altro.

Adesso sono di nuovo io. Sono di nuovo qui. Sono di nuovo me.

 

E poco importa tutto ciò che, prima di questo, è stato. Una strada per arrivare fino a qui. Era solo questo.

Ce ne saranno di salite.

Ma vuoi metterle a percorrerle in 3? (Per ora😜).

Vi abbraccio tutti.

 

39 pensieri su “Il mio tempo sospeso

  1. Oh ma come son contenta!!!! Quella testolina che regala tanta tenerezza e che profuma di latte sino a qui… non aggiungo nulla, solo una cosa: te lo sei meritato questo regalo. Tutto. Senza se e senza ma. I dolori sono finiti, passati, lontani. Ora c’è lei. C’è tutto.
    Vieni qui che ti abbraccio forte ❤

    "Mi piace"

  2. Ma complimentiiii volevo quasi dirtelo: è stato quasi un parto!??
    Be’… un parto vero e proprio. Bene bene, son proprio contento.
    Riguardo alla cosa del maschio femmina a seconda della forma della pancia… o dell’ombelico… o delle nausee prima o dopo il x-esimo mese… Non c’ho mai creduto! 😛
    Bene. Brava brava

    Piace a 1 persona

    • Felice di darglieli. Adesso alle si stanno riempiendo, di quelle bellissime pieghe tipiche dei bimbi. Quelle tutte da mordere. Cresce ogni giorno. Ogni giorno è una scoperta. Ogni giorno la amo un po’ di più e mi accorgo un po’ di più di esser madre. Ogni giorno la guardo e mi chiedo come sia possibile che tanta perfezione fosse dentro di me, si sia creata in me ed ora prenda forma al di fuori. Che io ti abbia commossa è qualcosa di dolcissimo. Sei tu che commuovi me

      Piace a 1 persona

  3. Sono emozionata per questa bellissima notizia, mi sono scese anche due lacrimucce per la commozione, 😥 l’avevo un po’ pensata questa cosa, ed eccola qui: Giulia! Ho una nipote di nome Giulia, quindi anche la tua Giulia è un po’ nipote mia, sono strafelice per te, ma anche di essere diventata “zia”, in un certo senso … posso esserlo? 😀 Te la meriti tutta questa gioia immensa, l’hai conquistata con le unghie e con i denti, sono certa che adesso sarà tutto in discesa, a parte le pappe, il sonno perso, i pannolini … 😛 sto scherzando, ma non sul fatto che finalmente si è aperta per te la strada della serenità! ❤ Spero che potrai tornare a scrivere, se non altro per raccontarci i progressi di crescita di questa dolcissima bambolina. Ma lo sai che hai il talento per scrivere qualcosa di grande, non fermarti! 😉 Ti stringo forte a me, con tanto affetto, aspetto di leggerti presto, un bacio a Giulia, ❤ prometto di non essere una "zia" troppo invadente! 😀 ❤ 😀

    Piace a 2 people

    • Mi credi che trovo il tempo solo adesso (ore 4.26 della mattina) per risponderti? Ho amato questo tuo commento, mi ha emozionata, mi ha fatta sentire “conosciuta”. E si che puoi essere una zia di questa mia piccola meraviglia che porta il nome della tua nipotina. A me ha portato gioia. Notti insonni, pannolini, latte (come stanotte) che cade ovunque perché sonno e poppate non vanno troppo d’accordo, ma tanta tanta tanta ricchezza in più. Nel cuore e nella mente. Ti abbraccio fortissimo. Un abbraccio speciale, di quelli che ho sempre auspicato e che adesso la vita mi ha regalato.

      Piace a 1 persona

  4. Congratulazioni! Ti posso solo dire che il periodo post paternità è stato quello in cui ho scritto di più in relazione all’arrivo dei bambini. Perché vedrai che tra gente che si permette di insegnarti come si tira su un figlio, altri che ti danno consigli non richiesti, ecc ecc, scrivere diverrà l’unico modo per non ucciderli 🙂 Ovviamente poi mettersi ad accarezzare le guanciotte della tua piccola sarà una validissima alternativa 🙂

    Piace a 1 persona

  5. Mi affaccio un istante in questo mondo virtuale fatto di parole scritte dopo un paio di vite e cosa vedo?
    Una foto di tua figlia, tu che sei diventata mamma… wow! Sono davvero felice per te. Tanto.
    Un abbraccio.

    "Mi piace"

  6. Cara Nazaria, io ogni tanto passo per vedere se hai scritto qualcosa…poi ti seguo a distanza, ma con affetto grande nella tua avventura di mamma ed è un’emozione sentire e palpare la gioia che emani. Sei una donna speciale e le tue parole mancano! Ti abbraccio, buona estate

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...